ombra StatutoProgettiLink Archivio Eventi ombra




banner
 



Lo Shiatzu è un'arte terapeutica di origine orientale, consistente nel massaggiare particolari punti del corpo per riequilibrare l'energia vitale del soggetto trattato;aiuta ad alleviare tensioni e dolori. L'operatore, agendo con pressioni lungo i meridiani energetici e con specifiche tecniche di scioglimento delle articolazioni e stretching lungo le linee di tensione, avvicina il soggetto alla conoscenza delle proprie potenzialità.
Lo Shiatzu è indicato per emicrania, tensione muscolare, dolori cervicali e lombari, rigidità e malessere causati da posture scorrette, stress psico-fisico.

La Musicoterapia è l'uso della musica e/o degli elementi musicali (suono, ritmo,melodia e armonia) da parte di un musicoterapeuta qualificato, in un processo atto a facilitare e favorire la comunicazione, la relazione, l'apprendimento, la motricità, l'espressione, l'organizzazione e altri rilevanti obiettivi terapeutici al fine di soddisfare le necessità fisiche, emozionali, mentali, sociali e cognitive. La Musicoterapia mira a sviluppare le funzioni potenziali e/o residue dell'individuo in modo tale che il partecipante possa meglio realizzare l'integrazione intra e interpersonale e consequenzialmente possa migliorare la qualità della vita grazie ad un processo preventivo, riabilitativo o terapeutico.
(Federazione Mondiale di Musicoterapia)

La storia vitale di ogni essere umano contiene un mondo sonoro soggettivo e unico: tale dimensione è definita dal principio dell’ISO del Prof. Rolando Benenzon. Il principio dell’ISO è definito come l’insieme infinito di energie sonore, acustiche e di movimento che appartengono ad un individuo e che lo caratterizzano.
L’ISO rappresenta il vissuto sonoro, l’immagine sonora di ogni individuo; questo movimento energetico è formato dall’eredità sonora, dai vissuti sonori gestazionali intrauterini e dalle esperienze sonore dalla nascita all’età adulta.

La musicoterapia dispone di due tecniche fondamentali: L'ascolto (musicoterapia ricettiva) si tratta dell'ascolto di brani musicali, opportunamente scelti dal musicoterapeuta, capaci di stimolare sensazioni, emozioni, immagini mentali, ricordi, pensieri e La produzione (musicoterapia attiva) in cui si utilizzano strumenti musicali, che non richiedono alcuna competenza tecnica da parte del partecipante, per costruire un dialogo sonoro in grado di facilitare l'espressione dei vissuti emotivi, aumentando così la consapevolezza di sé, l'autostima, l'equilibrio tra le tensioni interne e la creatività.
La finalità principale della Musicoterapia è sempre l'armonizzazione della personalità dell'individuo.

Perchè l'integrazione di due modalità di conoscenza di se stessi e delle proprie risorse come la MT e lo SHIATZU?

Per creare e potenziare canali comunicativi-espressivi partendo dalla percezione del proprio corpo nello spazio. Lo Shiatzu consentirà la conoscenza delle proprie tensioni e permetterà un avvicinamento non invasivo al proprio dolore. Aprirà un percorso, prettamente incentrato su di un piano non verbale, alla riconquista del proprio equilibrio interno, potenziando le proprie risorse attraverso la Musicoterapia.
Un primo ciclo di 6 incontri permetterà, in alternanza, un'esperienza corpo-mente ed un'esperienza creativo-espressiva, utilizzando strumenti musicali (Arpa celtica, Percussioni, Metallofoni, Ocean Drums, Kalimbe, Music Box, Maracas, Pianoforte ed altri meno conosciuti e più ancestrali) e strumenti prettamente espressivi quali stoffe, colori, pennelli, legno ed altro ancora per potersi esprimere.

immaigne


Tutti i diritti sono riservati. Sono vietate la riproduzione o la trasmissione in qualunque forma o con ogni mezzo, sia elettronico che meccanico, con fotocopie o registrazioni, di qualsiasi parte di queste iniziative senza il consenso dell'Associazione stessa.